bambini indacao - cristallo - medicinenaturali-org - www.medicinenaturali.org

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

bambini indacao - cristallo - medicinenaturali-org

Inserzioni pubblicitarie

Il seguente estratto descrive la differenza fra Bambini Indaco e Cristallo. E’ tratto dall’articolo "Bambini Indaco e Cristallo" di Doreen Virtue:

“La prima cosa che la maggior parte della gente nota nei Bambini Cristallo sono i loro occhi, grandi, penetranti e saggi al di là della loro età. I loro occhi vi incantano e vi ipnotizzano, mentre vi rendete conto che la vostra anima viene messa a nudo, affinché il bambino possa vederla. Forse avete notato questa nuova “razza” speciale di bambini che sta rapidamente popolando il nostro pianeta. Sono felici, deliziosi e inclini al perdono. Questa generazione di nuovi Lavoratori di Luce ha un’età compresa tra 0 a 7 anni, ed è diversa da tutte le altre generazioni precedenti. Ideali in molti modi, essi sono coloro che indicano ciò verso cui l’umanità si sta dirigendo... ed è una buona direzione!

I bambini più grandi (approssimativamente di età dai 7 ai 25 anni), chiamati “Bambini Indaco”, condividono alcune caratteristiche con i Bambini Cristallo. Entrambe le generazioni sono molto sensibili e sensitive, ed hanno propositi di vita importanti. La differenza principale è il loro temperamento. Gli Indaco hanno uno spirito guerriero, poiché il loro proposito collettivo è di spazzare via tutti i vecchi sistemi che non ci servono più. Essi sono qui per sovvertire i sistemi legali, educativi e governativi che mancano d’integrità. Per adempiere a questo fine, hanno bisogno di un carattere forte e di una fiera determinazione.

Gli adulti che resistono al cambiamento e che danno importanza al conformismo possono fraintendere gli Indaco. Essi vengono spesso etichettati con diagnosi psichiatriche di Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD= Attention Deficit Hyperactivity Disorder) o Disturbo da Deficit dell’Attenzione (ADD=Attention Deficit Disorder). Purtroppo, se curati in tal senso, spesso gli Indaco perdono la loro meravigliosa sensibilità, i doni spirituali e l’energia combattiva... Al contrario, i Bambini Cristallo sono deliziosi e tranquilli. Occasionalmente possono avere degli attacchi d’ira, ma questi bambini sono molto comprensivi e accomodanti. I Cristallo sono la generazione che beneficia dell’innovazione degli Indaco. Prima, i Bambini Indaco aprono la strada con un machete, tagliando tutto ciò che manca d’integrità, poi i Bambini Cristallo seguono il sentiero ripulito, per condurci in un mondo più sicuro.

I termini “Indaco” e “Cristallo” sono stati attribuiti a queste due generazioni perché descrivono in modo più accurato i loro colori aurici e i loro schemi energetici. I bambini Indaco hanno molto blu indaco nelle loro aure. Questo è il colore del “chakra del terzo occhio”, che è il centro energetico al centro della fronte, situato fra le sopracciglia. Questo chakra regola la chiaroveggenza, o la capacità di percepire l’energia, le visioni e gli spiriti. Molti dei bambini Indaco sono chiaroveggenti.

I Bambini Cristallo hanno aure opalescenti, multicolori, dai bellissimi toni pastello. Questa generazione è affascinata anche dai cristalli e dalle pietre....

I Bambini Indaco percepiscono la disonestà, come un cane percepisce la paura. Gli Indaco capiscono quando una persona mente, quando vengono trattati con condiscendenza o manipolati. E poiché il loro proposito collettivo è quello di introdurci in un nuovo mondo d’integrità, il loro sistema di rilevazione di menzogne è integrale. Come sopra menzionato, lo spirito guerriero fa paura a molti adulti e gli Indaco non sono in grado di conformarsi a situazioni destabilizzanti a casa, al lavoro o a scuola. Non hanno la capacità di dissociarsi dalle loro sensazioni e far finta che vada tutto bene... a meno che non siano sedati o trattati farmacologicamente.

Anche i doni spirituali innati dei Bambini Cristallo vengono fraintesi. Nella fattispecie, le loro capacità telepatiche che li portano ad un uso tardivo della parola.

Nel nuovo mondo che gli Indaco stanno introducendo,a livello intuitivo saremo tutti molto più consapevoli dei nostri pensieri e sensazioni. Non faremo più molto affidamento sulla parola scritta o orale. La comunicazione sarà più veloce, più diretta e più onesta, poiché sarà da mente a mente. Già da ora, un crescente numero di noi sta entrando in contatto con le proprie capacità psichiche. Il nostro interesse verso il paranormale è al livello più alto mai raggiunto prima, accompagnato da libri, spettacoli televisivi e film sull’argomento.

Quindi, non deve stupire che la generazione successiva agli Indaco sia incredibilmente telepatica. Molti Bambini Cristallo hanno ritardato gli schemi del linguaggio, e per loro non è insolito aspettare fino ai 3 o 4 anni per cominciare a parlare. Ma i loro genitori mi dicono che non hanno problemi a comunicare con i loro silenziosi figli. Tutt’altro! I genitori intraprendono una comunicazione mente-a-mente con i loro Bambini Cristallo ed essi utilizzano una combinazione di telepatia, di personale linguaggio gestuale, e di suoni (canzoni incluse) per trasmettere il loro messaggio.

I problemi arrivano quando i Cristallo vengono giudicati dal personale medico e scolastico come portatori di schemi di linguaggio “anormali”. Non è una coincidenza che, dall’accresciuto numero di nati Cristallo, le diagnosi di autismo siano arrivate a livelli record.

E’ vero che i Bambini Cristallo sono diversi dalle altre generazioni, ma perché abbiamo bisogno di rendere patologiche tali differenze? Se i bambini riescono a comunicare bene a casa, e i genitori non riferiscono nessun problema... allora perché cercare di renderlo un problema? Il criterio diagnostico dell’autismo è abbastanza chiaro. Si definisce come autistica una persona che vive nel proprio mondo, ed è sconnessa dagli altri. La persona autistica non parla a causa della sua indifferenza verso la comunicazione con gli altri.

I Bambini Cristallo sono quasi l’opposto. Sono i bambini più connessi, comunicativi, attenti e affettuosi di qualsiasi generazione. Sono anche dotati sotto il profilo filosofico e spirituale e manifestano verso questo mondo un livello di gentilezza e sensibilità senza precedenti. I Bambini Cristallo abbracciano e spontaneamente manifestano affetto alle persone bisognose. Una persona autistica non lo farebbe!

Nel mio libro “La Cura e l’Alimentazione dei Bambini Indaco”, ho scritto che l’acronimo ADHD dovrebbe significare Attention Dialed into a Higher Dimension (Attenzione Sintonizzata ad una Dimensione Superiore). Questo descriverebbe più accuratamente questa generazione. Allo stesso modo, i Bambini Cristallo non meritano l’etichetta di autistici. Non sono autistici! Sono meravigliosi!

Questi bambini sono degni di meraviglia, non di etichette di disfunzione. Se c'è qualcosa di disfunzionale, sono i sistemi che non si adattano alla continua evoluzione della specie umana. Se disonoriamo i bambini con etichette, o li sediamo per sottometterli, avremo minato le basi di un dono mandato dal cielo. Annienteremo una civiltà prima che abbia il tempo di mettere radici. Per fortuna, esistono molte soluzioni ed alternative positive e lo stesso cielo che ci ha mandato i Bambini Cristallo aiuterà quelli di noi che dovranno proteggere questi bambini... "



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu